Home / Alimentazione / Porridge al microonde: how-to.

Porridge al microonde: how-to.

Sicuramente fra voi, ci saranno molti “microvawes addicted” come me, per la comodità e velocità di questo strumento, soprattutto se lo si va a usare al mattino, per creare la nostra tazza di porridge. In questo post vi andrò a spiegare non solo come fare la zuppa d’avena al microonde, ma vi darò anche allo stesso tempo, la mia ricetta preferita.

Innanzi  tutto, dovete sapere che il porridge o zuppa d’avena, è un piatto tipico dell’Inghilterra. In origine, intorno al XVII secolo, veniva preparato salato per allungare altri tipi di zuppa e cucinato nella terracotta.

Questa zuppa è ottima per iniziare la giornata con la giusta energia! Infatti l’avena è un cereale povero di zuccheri e grassi, ricco in proteine, carboidrati a lento rilascio e fibre.

Ecco i valori nutrizionali per 100 gr.

avena
Figura 1. E’ inoltre ricca di molti micronutrienti tra cui calcio, ferro e potassio.

Ci sono poi vari tipi di Avena.

In fiocchi, in fiocchi baby (solo più  pressati e quindi più sottili) e la farina. Ognuna di questi, può essere utilizzato per la nostra ricetta, ma io userò i fiocchi di avena baby perché li preferisco come consistenza.

Gli ingredienti:

  • 40 gr circa di fiocchi d’avena baby (la quantità dipende dal vostro piano alimentare).
  • Latte vegetale o scremato q.b.
  • Acqua q.b.
  • Passata di mela 50 gr. (per dolcificare oppure miele/sciroppo d’acero)
  • Facoltativi: Semi di chia 1 cucchiaino, cannella q.b.

Mettiamo in una bella tazza capiente i fiocchi d’avena, la mela e se desiderate i semi di chia e la cannella. Quindi aggiungete un po’ d’acqua e un po’ di latte affinché coprano di pochi cm i fiocchi (non devono galleggiare nel liquido!). Girate bene e mettete in microonde alla massima potenza per 3 minuti.

Nel frattempo preparate la guarnizione.

Personalmente ci aggiungo crema di cacao (cacao+acqua), frutta secca (o burro di arachidi) e  frutta fresca. Ecco un foto rappresentativa.

porridge
Fig 2. Il mio porridge.

Vi ricordo che il porridge è prettamente formato da carboidrati e poche proteine (quelle dell’avena) ed per questo che vi consiglio di aggiungere della frutta secca (anche in burro) per assicurare al vostro pasto grassi buoni e altre proteine (questo sempre in osservanza della “regola del piatto“). Quindi frutta fresca (banana, frutti di bosco, kiwi ecc.) per dolcificare e consumare “una porzione di micronutrienti”.

Tuttavia, naturalmente, potete aggiungere ciò che più vi piace.

Passati i 3 minuti il vostro porridge sarà pronto, ma probabilmente un po’ asciutto, aggiungete del latte e mescolate. Guarnite e buona colazione/merenda!

Il porridge salato e lo “zoats”: cosa sono.

Come vi ho citato nella storia di questa zuppa, è possibile crearla salata, per gustarla come piatto durante i pasti principali. Userete più avena e condirete con verdure e spezie lasciando quindi di parte dolcificanti e frutta.

Oppure potete ancora, seguire la moda dei bb americani che preparano i cosiddetti “zoats“. Semplicemente aggiungerete all’avena una zucchina tagliati fine a julienne. Non fatevi ingannare dal particolare ingrediente, chi l’ha provato giura essere buonissimo e viene utilizzata nella versione dolce. Questo perché crea una zuppa molto voluminosa e quindi estremamente saziante.

Restando nel tema, altri ingredienti “speciali” utilizzati nelle versioni dolci sono carota o zucca. Io con la carota l’ho provato ed è buonissimo! Voi cosa mi dite?

Aspetto le vostre ricette, buon appetito!

About Francesca Ciullini

Potrebbe interessarti

colazione

6 idee per una colazione sana e gustosa!

Un “mantra” che conosciamo tutti è: “La colazione è il pasto più importante della giornata”. …

Rispondi