Home / Alimentazione / Carboidrati: è davvero sbagliato mangiarli la sera?

Carboidrati: è davvero sbagliato mangiarli la sera?

La convinzione che mangiare carboidrati alla sera faccia ingrassare è piuttosto radicata. Quindi, pasta a pranzo e proteine a cena. Ma è corretto? Uno studio israeliano ci illumina su alcuni risvolti.

Grazie ad uno studio del Dott. Sofer S. e della sua équipe della Facoltà di Agricoltura, cibo e ambiente, dell’Istituto di Biochimica e Scienze della Nutrizione dell’Università di Gerusalemme¹, questa convinzione è stata smentita per dar luce ad una precisazione interessante.

Carboidrati

 

La ricerca è stata fatta su un campione di 100 poliziotti maschi e femmine, della Polizia israeliana, tra i 25 e 55 anni, in sovrappeso.

L’ipotesi 

E’ stato ipotizzato che il consumo di carboidrati, prevalentemente la sera, andrebbe a modificare il tipico schema giornaliero di secrezione della leptina (“La leptina è un ormone proteico che ha un ruolo importante nella regolazione dell’ingestione e della spesa calorica, compreso l’appetito ed il metabolismo“²).

L’esperimento

L’esperimento divideva i campioni in due gruppi.  Entrambi i gruppi iniziavano una dieta ipocalorica. Per il primo gruppo (detto “sperimentale“), i carboidrati erano concentrati nel pasto serale, al secondo gruppo (detto di “controllo“) venivano somministrati frazionati, durante la giornata.

Risultati

I risultati furono positivi, ovvero, nei soggetti del gruppo sperimentale si verificarono perdita di peso, riduzione del  girovita e diminuzione della massa grassa. Inoltre fu anche riscontrato un miglioramento della glicemia a digiuno e della resistenza insulinica. Il gruppo sperimentale dimostrava inoltre un senso di sazietà maggiore per tutta la giornata, questo incrementava la forza di volontà dei soggetti nel rispettare la dieta.

Il team di Sofer, evidenziava a seguito dell’esperimento, che il consumo di carboidrati la sera fosse come uno stimolo alla produzione di insulina, quindi di leptina, ovvero “l’ormone della sazietà” (rilasciato dagli adipodiciti ³ quindi le cellule del tessuto adiposo che  sono deputate a sintetizzare, accumulare e cedere lipidi), che favorirebbe il controllo dell’appetito giornaliero.

Come abbiamo visto precedentemente, è l’insulina l’ormone che stimola la produzione di leptina, pertanto mangiare carboidrati può aiutare il dimagrimento, favorendo la  produzione della stessa che stimola a sua volta il metabolismo. Tuttavia, i soggetti obesi, soffrono frequentemente di insulino-resistenza (le cellule non rispondono all’insulina, pertanto la glicemia si alza perché gli zuccheri rimangono in circolazione) e di riflesso anche di leptina-resistenza. Ciò vuol dire che in questi casi, gli alti livelli di questo ormone, non implicano il dimagrimento come riportato nell’esperimento.

Conclusioni

E’ importante sottolineare, a prescindere da questo studio, i cui risultati si basavano principalmente sulla leptina, che è sempre importante affiancare all’alimentazione un buon allenamento. Infatti, dopo quest’ultimo, la nostre scorte di glucosio sono in esaurimento. Non introdurre carboidrati, in un primo tempo, può far dimagrire, ma alla lunga si potrebbe incorrere nell’insulinoresistenza. Dopo l’allenamento è quindi importante ristabilire le scorte di glucosio attraverso i carboidrati. Se poi il workout è eseguito nel pomeriggio, di conseguenza, si mangeranno glucidi a cena.

Come sempre nell’alimentazione non c’è un “segreto” miracoloso. Sta a noi documentarci sempre, prima di modificare il nostro regime alimentare, per non compromettere la nostra salute. 

Fonti

http://www.massimospattini.com/it/articoli-dr-spattini/carboidrati-a-cena

http://www.glunews.net/Focus/insulino-resistenza-come-intervenire.html

http://www.projectinvictus.it/carboidrati-giorno-sera


¹ Carbohydrate intake and obesity“, http://www.nature.com/ejcn/journal/v61/n1s/full/1602939a.html, European Journal of Clinical Nutrition, 2007

² “Leptina, Wikipedia, https://it.wikipedia.org/wiki/Leptina

³ https://it.wikipedia.org/wiki/Adipocita

 

 

About Francesca Ciullini

Potrebbe interessarti

foam roller

Stretching post workout con il foam roller.

In questo articolo vedremo un allenamento tipo con il foam roller, il nuovo attrezzo popolare …

Rispondi