Home / Articoli / Home gym: Come crearsi una palestra in casa e perchè

Home gym: Come crearsi una palestra in casa e perchè

Cerchiamo di capire in questo articolo i motivi, i vantaggi, gli svantaggi, gli ipotetici acquisti per allestire una palestra a casa propria.

home gym

Analizziamo la questione nei dettagli.

I motivi e i relativi vantaggi che possono spingere un individuo a creare il suo angolo palestra in casa possono essere riassumibili in questi punti:

  • Disponibilità h24 di una palestra tra le “mura amiche”. Beh, è innegabile. Avere una palestra per sé, aperta sempre, tutti i giorni (Natale compreso), situata a casa vostra, è una risorsa che ogni appassionato dello sport del ferro sogna. Sarete sempre sicuri di poter andare in palestra, lavoro, impegni, amore, famiglia, ritardi vari… Alla fine della fiera se volete potete comunque allenarvi, in un ambiente amichevole, con la vostra musica preferita, nella pace e nella sicurezza di casa vostra.
  • Fine delle code alla panca. Avete presente il lunedì? Il giorno internazionale del petto… Mi avete capito. Uscite dal lavoro, sono le 6, dovete andare in palestra (Magari siete pure nervosi), andate alla panca piana e trovate una coda tipo ritorno dalle ferie sull’autostrada. Cambiate ogni serie i pesi, tempi di recupero sfalsati, perché c’è quello che magari discute con l’amico del fallo da rigore della domenica calcistica. Un disastro. A casa non dovrete mai attendere, mai arriverete in ritardo (Che ritardo? Siete già a casa), mai vi alternerete con qualcuno. È tutto lì, a vostra disposizione.
  • Possibilità di condividere con persone a voi care la vostra stessa passione. Fidanzata/o, marito, moglie, miglior amico/a, fratello, sorella. Insomma, se avete una persona che conoscete e che condivide con voi l’amore per la ghisa, potete allenarvi insieme, in serenità.
  • Fare quello che volete. Avete mai provato a eseguire un circuit training nelle ore di punta in sala pesi?
  • Integrare il workout alla perfezione e secondo le vostre esigenze nei ritmi della vita quotidiana. Lavorate su turni? Mi alleno quando non lavoro senza fretta. Avete solo 30’ di tempo libero al giorno? Bene, non li perdo nelle code stradali per arrivare in palestra, ma faccio a casa. Per non parlare di quelle situazioni dove la palestra ti salva la vita! Quanto avrei voluto una home gym per tutte le volte che ho litigato in casa con qualcuno!
  • Costi a lungo termine contenuti. Non pagherete più l’annuale in palestra. Magari farete un congruo investimento, ma ammortizzerete i costi sul lungo periodo.

Vediamo però anche i “contro” dell’allenarsi a casa.

  • Spazio: o avete una stanza in più, o un garage, o un magazzino altrimenti al vedo dura.
  • Non avere un training partner. Se vi allenate a casa potreste non avere a disposizione lo spotter (Quest’ultima cosa personalmente la ritengo strapositiva a dire la verità anche se…), questo vuol dire rischi: rimanere sotto la panca, sotto il lo squat… non proprio cose belle, soprattutto se si vive da soli.
  • Costi: l’investimento iniziale ci deve essere e deve essere di qualità.
  • Mentalità militaresca: è il punto più importante. Se non avete la testa, butterete via tanti soldi. Se arrivate a casa vi sdraiate sul divano, vedete la tv, mangiate, vedete la partita… Beh, è già ora di andare a dormire, “la faccio domani la palestra” e così via. A questo punto conviene pagare un mensile ed essere così obbligati ad allenarvi.
  • Scarsa varietà: a meno che non disponiate di immani capitali e spazi, vi troverete ad allenarvi con strumenti fondamentali ma elementari. Non potrete usare l’ampia gamma di macchinari che una palestra commerciale può offrire (Per il sottoscritto anche questo è cosa buona!) e non potrete sostanzialmente variare più di tanto il vostro allenamento. Dovrete fare il meglio con ciò che avete a disposizione.

Vediamo adesso cosa serve e un ipotetico piano costi.

Innanzitutto dove acquistare? Internet ci da una mano.

Suggerisco di affidarsi a siti come Olympian’s store, Powertec e Lacertosus. Per ciò che riguarda la ghisa (Dischi) suggerisco Decathlon.

Vediamo cosa serve assolutamente, in ordine di importanza:

  • Power rack con sicure e sbarra trazioni integrata (non badate a spese).
  • Panca inclinabile/declinabile (anche qui vedi sopra).
  • Bilanciere e dischi. Scegliete il modello che più si adatta alle vostre caratteristiche/gusti. Tenendo conto però, che i dischi con diametro 28mm costano meno rispetto ai dischi olimpionici da 50mm.
power rack
Un power rack con sicure è indispensabile per allenarsi da soli in massima sicurezza.
  • Manubri regolabili.
  • Tappetini per insonorizzare.
  • Bilanciere ez (Questo può servire ma anche no, tuttavia lo ritengo un acquisto utile).
tappeto
Per evitare di sfondare il pavimento o essere arrestati per disturbo della quiete pubblica, dovrete insonorizzare il pavimento.

Questo è quello che ritengo essenziale. Prezzi? Facendo un giretto nel web, se volete roba di qualità, stiamo almeno sui 1500/2000 euro o giù di lì.

Se avete più spazio e disponibilità finanziarie, aggiungerei 2/3 cosucce:

  • Una lat machine.
  • Qualche macchinario per le gambe (Leg press per esempio, il costo però qui si alza in maniera esponenziale).

Tenete conto che alcuni attrezzi possono essere reperiti a buon mercato anche nel mondo dell’usato. Ricordate, però, di verificarne sempre la sicurezza e lo stato di usura.

La sicurezza non è mai troppa.

Buon allenamento!

 

About Davide Salvini

Potrebbe interessarti

porridge

Porridge al microonde: how-to.

Sicuramente fra voi, ci saranno molti “microvawes addicted” come me, per la comodità e velocità …

Rispondi