Home / Workout / Workout Warm Up / Cooldown / Articoli Warm Up / Cool down / Stretching e Yoga, medicine naturali per il nostro corpo

Stretching e Yoga, medicine naturali per il nostro corpo

Lo stretching e lo Yoga possono portare enormi benefici al nostro corpo e aiutarci a sentirci meglio mentre ci manteniamo in forma.

Lo stretching è principalmente suddivisibile in dinamico e statico. Quello statico è da riservare come post workout perché è necessario che la muscolatura sia “calda“.

Si tratta infatti di mantenere un posizione di allungamento per un tempo indeterminato, allungando i muscoli che sono stati prima oggetto di “compressione” durante il workout.

Lo stretching dinamico invece è utile come pre-workout, proprio perché composto da movimenti fluidi e progressivi che aiutano a scaldare dolcemente il nostro corpo (esercizi di esempio possono essere affondi in movimento, jumping jacks, marcia a ginocchia alte ecc.).

Jamping Jacks stretching yoga
Jamping Jacks

Se si è pratici anche una breve sequenza di Yoga è da considerarsi stretching dinamico. Lo Yoga inoltre mette molta enfasi sul controllo della respirazione, inducendo quindi ad un rilassamento in toto, anche muscolare.

Ma non solo: porre attenzione alla nostra respirazione aiuta a compiere movimenti attenti e completi. Durante la pratica non si allungano solo i muscoli, ma si lavora sull’equilibrio e sulla forza. Sostanzialmente ripetere “il saluto al sole” (pratica base dello Yoga) per 4/5 volte è un mini circuito “riscaldante“.

Posizione del Loto Yoga Stretching
Posizione del Loto

Sia lo stretching che lo Yoga sono importanti per mantenere la nostra muscolatura sempre “giovane“. Infatti, praticarli aiuta a tenere lubrificate le articolazioni, preservandole dall’usura e quindi a contrastare l’artrosi. Sono utili per mantenersi in forma in tutto l’arco della vita.

I benefici inoltre, si avranno anche per la circolazione sanguinea. In particolare nello Yoga le posizioni inverse (quali lo Sîrsâsana ovvero la verticale sulla testa e la Sarvângâsana, la candela) aiutano il ritorno venoso, sono quindi utili anche per chi soffre di insufficienza venosa.

Sarvângâsana stretching yoga
Sarvângâsana “posizione per tutte le parti del corpo”

Lo stretching e lo Yoga aiutano ad acquistare flessibilità. Una migliore flessibilità migliora le proprie performance nello sport, riduce l’indolenzimento muscolare e migliora anche la nostra prestanza fisica nei movimenti quotidiani.

Scegliere uno o l’altro dipende solamente da una vostra scelta personale, l’importante è eseguire movimenti fluidi ma fatti con molta attenzione per evitare contratture o dolori muscolari/tendinei.

About Francesca Ciullini

Potrebbe interessarti

tabella allenamento

Non vedo risultati: perché una tabella non funziona?

Questo articolo vuole essere una breve guida per capire il perché una tabella non funziona. Cercherò …

Rispondi